Syncro Friuli Venezia Giulia presenta: una grande novità per il gruppo Syncro

Moimacco (Ud). Il 2018 segna una data importante per il gruppo Syncro System: nella prima parte dell’anno Francom Spa, azienda capofila della compagine, ha trasferito gli uffici e l’intera filiera della produzione di componenti per allestimenti per furgoni all’interno del nuovo stabilimento di via Portile, a Cassola in provincia di Vicenza. Dal punto di vista geografico lo spostamento è minimo: la sede storica dell’azienda si trova da sempre nella vicina San Zeno di Cassola, a pochi km in linea d’aria. Dal punto di vista pratico, invece, il cambiamento è enorme: lo stabile offre spazi ampi sia per la parte produttiva, con le varie aree dedicate alla lavorazione dei materiali, all’assemblaggio, allo stoccaggio in magazzino e alla logistica, sia per la parte amministrativa, con una palazzina interamente dedicata agli uffici. Tutto quello che viene installato all’interno dei veicoli commerciali nella concessionaria di Moimacco, in provincia di Udine, arriva proprio da Via Portile: abbiamo pensato di farvi vedere l’origine dei prodotti che vi consigliamo, così da farvi percepire la qualità che li contraddistingue e l’attenzione al cliente e all’ambiente che il gruppo Syncro mette in ogni dettaglio.

02_interno-macchinario-laser_1573803_il-nuovo-laser-di-francom_1573604_pantografo-nuovo-francom-2018_1574105_pannellatrice-francom-in-funzione_1573906_uffici-dello-stabilimento-francom-di-via-portile_1573507_impianto-fotovoltaico-sopra-lo-stabilimento-di-francom_1573308_attestato-lavoro-sicuro_14591

Nuovo stabilimento: 100% di rispetto per l’ambiente

Nella progettazione della nuova sede, Francom ha messo al centro il rispetto dell’ambiente e il risparmio energetico. Come le intenzioni dell’azienda si siano trasformate in azioni concrete è ben visibile dalle foto sopra: il tetto dello stabile è completamente ricoperto di pannelli fotovoltaici (1060 in tutto) che sfruttano al massimo l’energia pulita del sole per accumulare quanto necessario al funzionamento delle sue attrezzature elettriche. Grazie a questo impianto, Francom produce quello che 120 famiglie consumano in un anno, riducendo del 40% il suo fabbisogno di energia dalla rete elettrica nazionale. Oltre a come autoprodurre energia, l’azienda ha pensato a come ridurne drasticamente il consumo: ecco perché ha richiesto un’illuminazione interna a base di LED, ha scelto i migliori rivestimenti per pareti e soffitto e ha previsto delle grandi finestre che garantiscono il massimo sfruttamento della luce naturale e un’ottima circolazione dell’aria.

Nuovi macchinari: precisione e sicurezza al massimo

Alla riduzione del fabbisogno di energia elettrica contribuiscono anche i nuovissimi macchinari acquistati con il piano di investimenti 2017-2018: si tratta di

  • una macchina per il taglio laser, con tecnologia a fibra
  • una macchina piegatrice automatica
  • una macchina per il taglio e la fresatura del legno

Tutte e tre garantiscono maggiore produttività ed efficienza rispetto a quelle utilizzate in precedenza: hanno un livello di precisione maggiore e consumano il 30% in meno rispetto a macchine non di ultima generazione. Non solo, perché sono anche più sicure per gli operatori e in questo senso vanno ad aggiungersi a tutte le misure prese da Francom per tutelare la salute e la sicurezza del lavoro.

Se desideri altre informazioni sulla filiera produttiva degli arredi, dei rivestimenti e degli accessori per furgone installata da Syncro FVG, non esitare a farci delle domande: l’obiettivo del gruppo Syncro System, da sempre, è la soddisfazione del cliente!

Ti interessano maggiori informazioni?
CONTATTACI